Caricare olio di terzi in cisterna/e

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il Frantoio talvolta "custodisce" dell'olio di proprietà dei propri clienti in serbatoi di proprietà. Questo olio viene defintio "olio sfuso di terzi" oppure ugualmente "olio in conto deposito", in Extravirgin spesso viene utilizzata la sigla "CD" per identificare appunto l'olio in Conto Deposito.

Questa operazione si rende necessaria o perchè si intende in seguito confezionare quest'olio utilizzando l'impianto di confezionamento del frantoio (confezionamento conto terzi),o perchè quest'olio viene poi messo in commercio sfuso con la mediazione del frantoio stesso, oppure ancora perchè il produttore non dispone di serbatoi o locali idonei allo stoccaggio di quest'olio.

Non è necessario che il serbatoio contenga olio conto deposito di un solo produttore ma questo può essere comunque miscelato con olii di produttori diversi ma aventi le medesime caratteristiche. Il serbatoio può contenere indifferentemente olio di proprietà del frantoio, olio di terzi o entrambi. Extravirgin tiene traccia delle quantità di olio contenute in un serbatoio per ogni produttore proprietario del contenuto. Per ogni scarico di olio CD Extravirgin chiederà sempre l'indicazione del proprietario e impedirà lo scarico per quantità superiori a quelle contenute in quel serbatoio per quel produttore al momento dell'operazione.

Molto spesso questo olio viene preso in carico dal frantoio al momento della molitura, in altre occasioni invece è necessario caricarlo in momenti diversi (ad esempio per eseguire il confezionamento conto terzi).

In questo capitolo affrontiamo il caso in cui sia necessario caricare questo olio di terzi/ in conto deposito in un momento diverso dalla molitura.

Extravirgin dà la possibilità di caricare olio sfuso di terzi tramite i documenti, vediamo come fare.


Dal menù "Documenti", selezioniamo la voce "Acquisto olio sfuso" ed avremo una schermata come questa:

 

 

La prima cosa da fare è scegliere la tipologia di documento che si vuole generare, nella tendina Categoria docum potremo scegliere tra: Fattura Ricevuta, DDT ricevuto, Autofattura, Buono di acquisto, Auto DDT (solitamente il documento giustificativo di carico olio che si riceve dal terzo è un DDT)

La seconda cosa da fare è compilare il campo data e numero del documento, in base alla propria contabilità.

Dopo aver inserito data, numero e tipologia del documento, provvederemo con la selezione del soggetto destinatario del documento (se non è presente tra i nostri soggetti, basterà cliccare la freccia blu per inserirne uno nuovo), campo obbligatorio, senza il quale il documento non potrebbe essere salvato.

Scriveremo i dettagli dell'olio introdotto nel serbatoio nel campo "Descrizione", l'unità di misura, la quantità, il prezzo, eventuali sconti, e l'iva. (Come in foto)

Una volta fatto tutto ciò, possiamo cliccare il tasto salva, per procedere alla seconda parte della nostra movimentazione, poiché apparirà una schermata come questa:

A questo punto dovremo selezionare la cisterna nella quale vogliamo caricare l'olio, indicheremo le eventuali caratteristiche dello stesso, l'origine, la categoria e sceglieremo la causale. 

Se il serbatoio contiene già olio del frantoio e/o di terzi, le caratteristiche dell'olio che ci si appresta a versare NON potranno essere diverse dall'olio già contenuto. Solo in caso di serbatoio completamente vuoto si ha la possibilità di versare liberamente olio con qualsiasi caratteristiche (come nell'esempio).

La causale per l'introduzione di olio di terzi avrà come iniziale la lettera T, nell'apposito menù potremo scegliere la causale più adatta alle nostre esigenze (affianco al codice c'è la descrizione della causale, solitamente il codice più utilizzato è il T5).

Una volta impostato tutto, possiamo procedere con il tasto Salva ed entrando nella cisterna utilizzata potremo vedere un carico di olio con relativo documento.

NB: si può avere l'esigenza di dover caricare l'olio di terzi in più cisterne, ecco come fare.

Una volta redatto il nostro documento, nel nostro esempio acquisteremo 100kg da versare in due cisterne diverse, cliccheremo sul pulsante "Salva" e compileremo come fatto in precedenza il primo carico nell'apposita finestra di "Movimento registro"

inseriremo la quantità parziale che abbiamo bisogno di caricare nella prima cisterna (in questo caso abbiamo inserito 30kg) e poi faremo Salva.

La causale per l'introduzione di olio di terzi avrà come iniziale la lettera T, nell'apposito menù potremo scegliere la causale più adatta alle nostre esigenze (affianco al codice c'è la descrizione della causale, nella maggior parte dei casi si tratta del codice T5).

A questo per inserire successivi carichi, clicchiamo sul tasto "Movimento olio", avremo nuovamente questa schermata:

selezioneremo la cisterna in cui vogliamo caricare la restante parte, inseriremo manualmente i kg che ci restano (in questo caso 100-30 =70Kg) e poi faremo Salva.

About Nextfuture

Dal 2004 forniamo strumenti gestionali a frantoio oleari.

Il software per frantoi oleifici Extravirgin oggi è il più utilizzato con oltre 1200 installazioni in tutta Italia.

Regbox

Per richiedere assistenza per il software Regbox,

o per consultare le procedure

Inizia qui.

 

MAPPA DEL SITO | TERMINI E CONDIZIONI

©2021 Nextfuture. All Rights Reserved. Designed By Nextfuture